Scuola libera G. K. Chesterton | Lezioni di musica in prima media
Lezioni di musica in prima media. Intruduciamo la cornamusa.
cornamusa, musica, scozie, scuola media
68476
post-template-default,single,single-post,postid-68476,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-13.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Una strana lezione di musica

Lunedí 5 marzo con la prima media abbiamo continuato il nostro lavoro sulla classificazione degli strumenti, parlando questa volta degli aerofoni a serbatoio d’aria: strumenti che per mezzo di sacche d’aria chiamate mantici producono il suono. Alcuni esempi molto conosciuti in Italia sono l’organo, l’organetto e la fisarmonica.

Altro esempio é la cornamusa scozzese – chiamata anche zampogna – uno strumento che ho iniziato a suonare (per nessun motivo particolare… la mia famiglia non é per niente di origine scozzese) diversi anni fa negli Stati Uniti. Nonostante la grave mancanza di pratica da parte mia nell’ultimo periodo, é stata una gioia tirare fuori di nuovo questo strumento insolito e spiegarlo pezzo per pezzo alla classe e infine suonarlo.

L’eccitazione dei ragazzi era palpabile e facevano fatica a non alzarsi in piedi sulle loro sedie per vederla meglio. 

Avendo poi un suono molto forte, abbiamo forse (e con “forse” voglio dire “assolutamente”) disturbato le lezioni dei miei colleghi; tanti studenti e professori si sono affacciati e fermati per sentire qualche pezzo tradizionalmente scozzese. Si erano tappati tutti le orecchie – segno bruttissimo per qualsiasi musicista – ma quasi un segno d’approvazione per uno che suona la cornamusa.

É stato un breve momento, ma soprattutto una piccola occasione per condividere la bellezza dello studio con tutti… è stato pure fondamentale per i ragazzi di prima media che hanno potuto toccare, vedere e sentire ciò che studiano di solito soltanto sui libri.

Kevin Hertelendy (Insegnante di musica)