Scuola libera G. K. Chesterton | La famiglia al centro
È una scuola libera, ossia né statale né paritaria. In quanto scuola paterna o parentale, la Scuola “G.K. Chesterton” è legittimata, a livello legislativo
scuola parentale, scuola, gilbert keith chesterton, educazione
66522
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-66522,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

“Dobbiamo dunque dare la colpa agli adulti di oggi, che non sarebbero più capaci di educare? E’ forte certamente, sia tra i genitori che tra gli insegnanti e in genere tra gli educatori, la tentazione di rinunciare, e ancor prima il rischio di non comprendere nemmeno quale sia il loro ruolo, o meglio la missione ad essi affidata. In realtà, sono in questione non soltanto le responsabilità personali degli adulti o dei giovani, che pur esistono e non devono essere nascoste, ma anche un’atmosfera diffusa, una mentalità e una forma di cultura che portano a dubitare del valore della persona umana, del significato stesso della verità e del bene, in ultima analisi della bontà della vita. Diventa difficile, allora, trasmettere da una generazione all’altra qualcosa di valido e di certo, regole di comportamento, obiettivi credibili intorno ai quali costruire la propria vita.”

Papa Benedetto XVI

“Dobbiamo dunque dare la colpa agli adulti di oggi, che non sarebbero più capaci di educare? E’ forte certamente, sia tra i genitori che tra gli insegnanti e in genere tra gli educatori, la tentazione di rinunciare, e ancor prima il rischio di non comprendere nemmeno quale sia il loro ruolo, o meglio la missione ad essi affidata. In realtà, sono in questione non soltanto le responsabilità personali degli adulti o dei giovani, che pur esistono e non devono essere nascoste, ma anche un’atmosfera diffusa, una mentalità e una forma di cultura che portano a dubitare del valore della persona umana, del significato stesso della verità e del bene, in ultima analisi della bontà della vita. Diventa difficile, allora, trasmettere da una generazione all’altra qualcosa di valido e di certo, regole di comportamento, obiettivi credibili intorno ai quali costruire la propria vita.”

Papa Benedetto XVI

famiglia

La scuola ha iniziato e continua il suo cammino in quanto ritiene che la famiglia sia il principale soggetto educativo ed il fulcro della società.
Per questo non è una scuola “privata” ma un soggetto che chiede e necessita della collaborazione delle famiglie. È un’espressione viva della società in cui è nata. Tanto è vero questo che crediamo che tutto il sistema scolastico italiano dovrebbe essere formato di simili scuole.

La famiglia al centro

Siamo certi della bontà di questa idea perché era l’idea di Gilbert Keith Chesterton, ma anche perché ci confrontiamo quotidianamente con sistemi educativi diversi dal nostro con rapporti di fattiva e concreta collaborazione (siamo gemellati e non solo formalmente con la Chesterton Academy di Edina, Minnesota, USA, una high school americana partita nel 2008 con gli stessi ideali). La nostra scuola si concepisce come collaboratrice delle famiglie che l’hanno costituita e che la scelgono.